Un nuovo record per mappatori giornalieri e nuovi utenti!

Numero di mappatori giornalieri da metà aprile a metà maggio 2020 (a sinistra) e negli ultimi anni (a destra). Statistiche OpenStreetMap da osmstats.neis-one.org ©Pascal Neis. Screenshot fornito da Tobias Knerr. Dati cartografici Collaboratori di ©OpenStreetMap.

In maggio OpenStreetMap ha battuto vari record: i record per il maggior numero di mappatori giornalieri, di nuovi mappatori registrati in un giorno e di nuovi mappatori attivi sono stati battuti più volte.

Il 12 maggio è stato stabilito un nuovo record per i mappatori giornalieri con 6.999, e due giorni dopo il record è stato nuovamente battuto con 7.209. Sono stati stabiliti anche i record per i nuovi mappatori registrati, con 6.259 il 14 maggio, e per i nuovi mappatori attivi, 1.019 lo stesso giorno. Potete vedere altre statistiche dal sito di OSM Stats: http://osmstats.neis-one.org/?item=members

Ci chiedevamo se qualcuno di questi numeri potesse essere dovuto a un’attività insolita di (ad esempio) mappatori che normalmente mappavano durante il fine settimana e che, a causa del blocco dovuto al Covid-19, ora mappano durante la settimana, o a causa dell’aumento dell’editing organizzato in particolari paesi. Per questo motivo, abbiamo contattato Pascal Neis e gli abbiamo chiesto se poteva fornire qualche informazione. Pascal ci ha dato la sua disponibilità, ha fatto una rapida ricerca e ha fornito le sue considerazioni qui sotto (grazie!).

Secondo Pascal, la settimana di maggio citata ha avuto un’alta attività di membri che hanno contribuito in Perù, Botswana, Repubblica Centrafricana e altri paesi. In particolare, c’è stato un alto numero di nuovi membri registrati che hanno iniziato a contribuire nella regione del Cusco in Perù. Si nota anche che i nuovi mappatori hanno contribuito soprattutto nei giorni feriali.


Changesets di OpenStreetMap filtrati da #mapimpacto. Dati: 28 aprile – 16 giugno 2020.
Statistiche OSM daosmstats.neis-one.org © Pascal Neis. Dati mappa Collaboratori di ©OpenStreetMap.

Pascal ha anche esaminato attentamente i relativi hashtag e ha trovato alcune informazioni utili: in Perù (non tutti, ma) una quantità significativa di collaboratori ha utilizzato l’hashtag #mapimpacto. La Global Active Learning (GAL) School Perù, che ha ricevuto una microgrant HOT 2020, ha coordinato le attività su HOT. In Botswana diversi mappatori hanno utilizzato l’hashtag #COVBots. Oltre a questo, abbiamo evidenziato che in India c’è stato un lavoro intenso da parte di Educate Girls.

Tornando ai nuovi account registrati, questa crescita è in atto da tempo: OSM è cresciuta per anni, con circa 1,5 milioni di contributori totali e più di 6,5 milioni di utenti registrati al 30 maggio. Qui potete vedere le statistiche dettagliate nel tempo.

È fantastico vedere nuovi mappatori che si uniscono alla nostra comunità. Se non mappate da un po’ di tempo, perché non date un’occhiata al vostro quartiere, a un posto che vi è familiare o a un posto nuovo. Potete vedere alcune opzioni e saperne di più su https://wiki.openstreetmap.org. Date anche un’occhiata alla nostra guida sulle buone pratiche. E se volete saperne di più sulla mappatura con OpenStreetMap come organizzazione, date un’occhiata al Welcome Mat su https://welcome.openstreetmap.org e ricordate di aggiungere qualsiasi attività organizzata sul wiki di OSM, secondo le linee guida per l’editing organizzatoin OSM.

Buona mappatura!

Andrew e altri membri del CWG con il contributo di Pascal Neis
Traduzione dall’inglese di Alessandro Sarretta


Vuoi tradurre i blogposts OSM in inglese nella tua lingua ..? Inviaci una mail a communication@osmfoundation.org con oggetto: Helping with translations in [language]

La OpenStreetMap Foundation è un’organizzazione senza scopo di lucro, costituita per sostenere il progetto OpenStreetMap. Si dedica a incoraggiare la crescita, lo sviluppo e la distribuzione di dati geospaziali gratuiti per chiunque li utilizzi e li condivida. La Fondazione OpenStreetMap possiede e mantiene l’infrastruttura del progetto OpenStreetMap, è sostenuta finanziariamente dalle quote associative e dalle donazioni e organizza la conferenza annuale internazionale State of the Map. Non ha dipendenti a tempo pieno e sostiene il progetto OpenStreetMap attraverso il lavoro dei nostri gruppi di lavoro di volontari. Si prega di considerare la possibilità di diventare membro della Fondazione.

OpenStreetMap è stato fondato nel 2004 ed è un progetto internazionale per creare una mappa del mondo libera. Per fare ciò, migliaia di volontari raccolgono dati su strade, ferrovie, fiumi, foreste, edifici e molto altro a livello mondiale. I dati della nostra mappa possono essere scaricati gratuitamente da tutti ed usati per qualsiasi scopo – inclusi quelli commerciali. È possibile produrre mappe personalizzate che evidenziano specifici elementi o per calcolare percorsi, ecc… OpenStreetMap è sempre più utilizzato per produrre mappe che possono essere aggiornate facilmente e velocemente.

This post is also available in: Inglese Ucraino Polacco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *